Percorso pedonale Via Roma – Castellarano

Anno

2019

Committente

Comune di Castellarano

Luogo

Castellarano (RE)

Incarico

Progetto architettonico, Direzione lavori, Coordinamento della sicurezza

Il progetto di riqualificazione parte dall’assunto di non creare spazi ex-novo ma di mantenere una certa riconoscibilità del luogo mantenendo alcuni elementi caratterizzanti come la presenza delle alberature ai bordi della strada. La viabilità resta sempre a senso unico nord-sud con un’unica variante: la riapertura di Via Mulino al traffico veicolare. I posti auto restano nella posizione attuale ma vengono razionalizzati e aumentano di 3 unità.

Come primo punto si è pensato di distinguere la zona pedonale da quella carrabile in modo netto per permettere una fruizione maggiormente sicura, regolamentando anche gli accessi carrai.

La nuova pavimentazione pedonale nel tratto tra l’incrocio con Via Radici a nord e Via Mulino è in lastre di pietra di Luserna con cordolatura in granito grigio, in continuità con il pedonale già riqualificato a nord. Rialzata rispetto la sede stradale di 10 cm, questo permette di evitare lo sconfinamento delle automobili. La pavimentazione è estesa anche alle attuali aiuole allargando lo spazio disponibile. L’incrocio con Via Mulino è stato modificato creando una curva per un’immissione in Via Roma a circa 90° per limitare la velocità delle auto. In questo incrocio è poi presente un attraversamento pedonale rialzato per aumentare ulteriormente la sicurezza dei pedoni. La nuova conformazione dell’incrocio consente di creare due zone pedonali più larghe o “piazzette”. La prima è situata prima dell’incrocio e collega il percorso pedonale di Via Roma con quello di Via Mulino, posto a fianco del canale. L’altra situata dopo l’incrocio è di profondità variabile fra i 2 e i 5 metri ed è a beneficio delle attività commerciali presenti in quel punto.
In questo spazio trova posto un’isola ecologica recintata con schermature di 1,5 metri di altezza che contiene i cassonetti attualmente presenti a bordo strada, liberando così lo spazio e migliorandone la qualità.

Sono state abbattute le attuali alberature non più sicure, prevedendo la ripiantumazione nei dovuti tempi con altre essenze più idonee ad uno spazio urbano a questa scala e piantumate tenendo in considerazione le reali esigenze dell’apparato radicale per una crescita sana e armoniosa.
Alla base dei tronchi sono state realizzate aiuole quadrate con lati di 1,8 metri per consentire all’apparato radicale di “respirare”. Ove non possibile per motivi di spazi ristretti di passaggio queste aiuole sono state coperte con grigliati calpestabili in acciaio, posati a filo della nuova pavimentazione.

L’illuminazione è stata rinnovata con l’installazione di nuove ottiche e lampade led (relamping). Il numero e l’altezza dei pali presenti è adeguata, la resa è così migliorata anche dalle nuove alberature che lasciano più spazio alla luce per raggiungere il suolo.

Sono creati tre nuovi attraversamenti pedonali rialzati oltre a quello già presente di fronte all’edificio Credem, anch’esso rialzato. Il primo sarà posto a collegamento con l’ingresso del municipio per il quale verrà creata una zona di accesso più sicura per i pedoni. Il secondo all’incrocio con Via Mulino che segue il senso di percorrenza di Via Roma e il terzo sempre nello stesso punto che invece l’attraversa. In questo modo vengono distribuiti in modo omogeneo dei punti di attraversamento e al contempo di rallentamento del traffico veicolare.

Contattaci

"*" indica i campi obbligatori

Nome e cognome*
Privacy Policy*