TECNIKA
PROGETTI

Lo studio “Tecnika Progetti” nasce nel gennaio 2010 dalla collaborazione – e dopo diverse esperienze professionali e personali – degli architetti Daniele Pifferi e Wainer Zannoni.

Teknè”, intesa come padronanza delle regole, conoscenza e professionalità. “Kalòs”, cioè “bello”, esteticamente gradevole, armonioso.
Sono i due termini che, combinati insieme, danno vita al nostro nome, “Tecnika”.

Armonia col contesto, funzionalità, ricerca del comfort, fruibilità, durabilità nel tempo: questi sono gli obiettivi che inseguiamo nel definire ogni nostro progetto, che in questo modo è il risultato di un processo di sintesi di tutti gli aspetti che concorrono alla qualità degli ambienti in cui viviamo.

Nella nostra attività e nel logo dello studio ci richiamiamo a tre principi fondamentali, già espressi da Vitruvio nel trattato “De Architectura”: firmitas (la solidità costruttiva), utilitas (la destinazione d’uso) e venustas (la bellezza).
I nostri progetti nascono sempre da team di condivisione in cui ognuno mette a frutto le proprie specifiche competenze secondo una metodologia di lavoro multidisciplinare.

In un mondo caratterizzato da una continua evoluzione normativa e tecnologica, investiamo nella costante formazione e nell’aggiornamento dei componenti del team e nello sviluppo di rapporti con i collaboratori nella direzione della crescita professionale comune.

ARCH. DANIELE PIFFERI

ARCH. DANIELE PIFFERI

Mi sono laureato alla Facoltà di Architettura di Ferrara nel 1999 e sono abilitato all’esercizio della professione dal 2000. Ho seguito corsi di aggiornamento professionale per la progettazione strutturale in zona sismica e sono abilitato per il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione. All’interno dello studio mi occupo prevalentemente di progettazione architettonica, direzione lavori, direzione lavori strutturali e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

ARCH. WAINER ZANNONI

Mi sono laureato alla Facoltà di Architettura di Ferrara nel 1997 e sono abilitato all’esercizio della professione dal 1998 e al coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dal 2001. Ho conseguito l’abilitazione per la certificazione energetica degli edifici tramite il corso Ecoabita di progettazione del risparmio energetico. All’interno dello studio mi occupo prevalentemente di progettazione architettonica, direzione lavori, progetto e direzione lavori del risparmio energetico e coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

ARCH. FEDERICO CATTINI​

Mi sono laureato alla Facoltà di Architettura di Parma nel 2010 e sono abilitato all’esercizio professionale dal 2011. Ho seguito un corso di specializzazione per “Tecnico nelle soluzioni energetiche sistema edificio impianto” e all’interno dello studio mi occupo soprattutto di progettazione e modellazione tridimensionale e progettazione architettonica negli ambiti di riqualificazione e di nuova costruzione.

GEOM. ANDREA IORI​

GEOM. ANDREA IORI​​

Mi sono diplomato geometra nel 2009 ed ho lavorato come progettista per il Gruppo Max Mara. Ho frequentato vari corsi di specializzazione sull’interior design e dal 2022 collaboro con lo studio Tecnika Progetti. Dal 2024 sono abilitato all’esercizio professionale. All’interno dello studio mi occupo di progettazione, in particolare di interni, e di modellazione tridimensionale.



Il progetto è realizzato grazie ai Fondi europei della Regione Emilia-Romagna

Bando per il rafforzamento e l’aggregazione delle attività libero professionali

Titolo del progetto – Processo di innovazione nei servizi di architettura mediante investimenti in tecnologie informatiche di ultima generazione

Descrizione del progetto – Lo Studio tecnico associato Pifferi Zannoni denominato “Tecnika Progetti” nasce nel 2010 dalla collaborazione – e dopo diverse esperienze professionali personali – degli architetti Daniele Pifferi e Wainer Zannoni. Lo Studio offre al mercato progetti di Architettura chiavi in mano unitamente a consulenza professionale, studi di fattibilità, ricerca dei materiali, progetto di massima, esecutivo di dettaglio, monitoraggio dei lavori. La Direzione ha investito, grazie all’opportunità Regionale, in nuove tecnologie informatiche utili a garantire un innalzamento del livello dei servizi offerti e di conseguenza ampliare l’area territoriale potenzialmente servibile, Si è provveduto a rafforzare la dotazione hardware/software dello Studio per garantire la lavorazione in piena sicurezza di una maggiore mole di dati anche da postazioni remote e permettere la condivisione dei progetti per efficientare il processo ed innalzare il grado qualitativo della grafica dei rendering; il tutto coadiuvato da un nuovo sistema per il rilevamento rapido di informazioni territoriali precise e di qualità (fotogrammetria con drone) con effetti benefici sui costi, sulla tempistica dello sviluppo progetto.

Obiettivi – Efficientare il processo di erogazione dei servizi di architettura mediante l’implementazione della dotazione tecnologica a disposizione degli operativi e della Direzione. Pianificare le strategie per migliorare la comunicazione verso i clienti acquisiti e potenziali. Ciò si è concretizzato grazie ad un miglioramento del livello di digitalizzazione con conseguenti effetti benefici sulla qualità del servizio e sulla velocità di esecuzione di un progetto anche mediante interventi fuori sede (attività in remoto). I nuovi impianti hardware garantiscono una ottimizzazione nella elaborazione dei dati e la relativa condivisione degli stessi. Le nuove postazioni desktop garantiscono un continuo aggiornamento, sicurezza e alte prestazioni. I Laptop facilitano le attività fuori sede e la nuova stampante permette il passaggio efficiente dal drafting 2D alla modellazione 3D e al nuovo al drafting 2D con l’ottimizzazione del processo di realizzazione di un progetto. Inoltre l’acquisto di un drone permette il rilievo fotogrammetrico per rilevare la forma e le dimensioni di un terreno mediante coppie di foto scattate in sequenza e per migliorare il rilievo geometrico e del degrado dei fabbricati esistenti nei progetti di restauro dei beni Culturali. La termocamera si sta rivelando uno strumento essenziale in ambito di progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione energetica, come previsto. È stato migliorato il sito web attraverso una veste più moderna, tecnologicamente più evoluta e con la possibilità di aggiornamento costante dei contenuti, inoltre sono state implementate le attività sui social media con pubblicazione di contenuti relativi ai progetti e alle attività dello studio.

Risultati – Come previsto il connubio hardware e software a disposizione e la possibilità di garantire al mercato potenziale nuove metodologie di sviluppo progetto (vedi utilizzo di tecnologie SAPR con Drone e Termocamera) determinano la possibilità di ampliare il mercato sia per progetti in ambito pubblico che privato. Il miglioramento della comunicazione attraverso il sito web e i social ha consentito di incrementare e qualificare la visibilità dello studio nel web.

Sostegno finanziario concesso 9.534,85euro

Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo di sviluppo regionale